Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Genova , Liguria

Progetti in mostra

Renzo Piano & Building Workshop.

Archivio 2004

Data di pubblicazione: 14 May 2004

Centro culturaleGenova, Capitale europea della Cultura 2004, rende omaggio a un suo cittadino che è tra i massimi ambasciatori della cultura europea nel mondo con la prima grande mostra italiana dedicata alla sua opera. Dal 16 maggio al 31 ottobre, al Museo Luzzati.

La mostra vuole ricreare nella rinascimentale Porta Siberia, oggi Museo Luzzati, nel Porto Antico della città, l’atmosfera dei due studi dell’architetto, quello genovese e quello parigino, il celebre Renzo Piano Building Workshop. Il percorso si snoda attraverso disegni, fotografie, modelli, plastici e computer per illustrarne l’immensa produzione architettonica realizzata nei luoghi più disparati del mondo.

LocandinaQuello di workshop per Renzo Piano è un concetto chiave che, da sempre ne ha ispirato la teoria progettuale e la metodologia di lavoro. Il termine rimanda alla bottega, al laboratorio, al luogo in cui saperi e mestieri s’incontrano. E la modalità operativa generale di questo studio – si usano le tecniche più avanzate, si studiano e si sperimentano i materiali e le loro possibilità d’impiego, si disegna, si creano modellini e poi si costruisce coniugando l’innovazione tecnologica alla qualità del lavoro artigianale – ricorda in qualche modo l’officina di Leonardo.

Nel “Building Workshop” la tecnica si deve conciliare con la natura, gli edifici si devono inserire nel paesaggio. A volte Piano cerca anche di imitare la natura, e le sue opere o i dettagli dei suoi edifici spesso assomigliano a forme biomorfe. Le strutture dell’aeroporto internazionale Kansai (1988-94) su un’isola artificiale nella baia di Osaka in Giappone, per esempio, sembrano lo scheletro di un dinosauro, per il motivo che queste forme coprono in modo armonico ed economico grandi distanze.

Anche l’organizzazione aziendale del Renzo Piano Building Workshop è molto particolare. Quasi nessun altro architetto rispetta così i propri collaboratori e li integra fin dall’inizio in modo decisivo nel processo creativo. La mostra vuole sottolineare la grande attenzione per i materiali, per le tecniche costruttive, per il rispetto dell’ambiente naturale e umano che ricorre in tutta l’opera di Renzo Piano.

Dalla sua fondazione nel 1981 il “Building Workshop” ha portato a ternine un considerevole numero di opere in tutto il mondo: da un museo a Houston allo Stadio calcistico San Nicola di Bari, dal Centre Pompidou di Parigi alla ricostruzione della Postdamer Platz a Berlino, dall’Auditorium di Roma a un centro culturale unico nel suo genere nell’esotica regione della Nuova Caledonia. E ancora musei, negozi, impianti industriali, complessi residenziali, centri commerciali e stazioni della metropolitana.

Non è un caso però che la mostra si svolge nel Porto Antico, la principale opera finora realizzata da Renzo Piano nella sua città natale, in occasione delle celebrazioni colombiane del 1992, e divenuta poi simbolo della rinascita culturale del capoluogo ligure. Ma anche la scelta di Porta Siberia come sede della mostra ha un carattere simbolico: era infatti uno dei principali ingressi alla città per chi vi arrivava dal mare, spesso da terre lontane. E l’eposizione ha l’ambizione dichiarata di richiamare visitatori non soltanto dall’Italia ma da tutta Europa.

Renzo Piano & Building Workshop. Progetti in mostra
Genova
Museo Luzzati, Porta Siberia.
Dal 16 maggio al 31 ottobre 2004.
Orario: tutti i giorni continuato dalle 10,00 alle 22,00.
Ingresso: € 5,00.
Info: tel. 0102530328 info@museoluzzati.it



Ultimi articoli pubblicati: