Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Torino, Piemonte

Iggy Pop con The Stooges

Traffic Torino Free Festival

Archivio 2004

Data di pubblicazione: 2 July 2004

Iggy PopIggy Pop sarà in Italia per un’unica data e, per la prima volta nel nostro paese, sarà accompagnato dal suo storico gruppo The Stooges. L’appuntamento è il 10 luglio, al Parco della Pellerina. Il giorno prima, il 9 luglio, sempre al Parco della Pellerina, altro evento unico in Italia sarà il concerto di Shane Mac Gowan. Concerti gratuiti nell’ambito del Traffic Torino Free Festival.

Il 10 luglio, a Traffic, in anteprima ed esclusiva nazionale, Iggy Pop ritroverà i The Stooges, i fratelli Asheton, con Mike Watt al basso, una leggenda punk in America.

Le origini del rock contemporaneo. Prima del punk e dell’heavy metal. Alle radici di quei suoni grezzi e viscerali. Lì stanno Iggy Pop e gli Stooges. Quando il gruppo, ormai 35 anni fa, debuttò nella scena rock fu come un tornado che sconvolse grammatica e sintassi del genere. Suonando in maniera violenta, brutale e feroce come mai nessuno prima e lasciando così un segno indelebile nella storia del fenomeno.

La serata dal titolo “Detroit@Torino” verrà aperta dai Dirty Americans (anche loro, come i The Stooges, di Detroit), quartetto che rende il rock’n’roll come dev’essere: nudo e crudo.

La sera prima, il 9 luglio, altro attesissimo ospite sarà Shane Mac Gowan, accompagnato dalla sua nuova band, The Popes, che interverrà all’interno di un vero e proprio happening ideato da Vinicio Capossela: Chi tiene polvere… spara! .

Poeta vero, già pioniere del punk a Londra e poi a capo di una formazione come i Pogues, capace di riarticolare la tradizione musicale irlandese secondo i canoni della modernità, MacGowan torna in Italia con i Popes per questo evento esclusivo.

Il Traffic Torino Free Festival si svolge da giovedì 8 a sabato 10 luglio, con preambolo mercoledì 7. Comprende una trentina di eventi: concerti, performance, happening, DJ set. Per un totale di circa 150 artisti coinvolti. Massima apertura sul fronte dei generi: rock, canzone d’autore, world music, dance.

La direzione artistica è di Max Casacci dei Subsonica, Fabrizio Gargarone (direttore dello storico locale Hiroshima Mon Amour), Alberto Campo (critico musicale di Repubblica e caporedattore di Rumore), e Cosimo Ammendolia (direttore di Suoneria e Radar/Metropolis). L’organizzazione tecnica è a cura di Hiroshima Mon Amour e Radar/Metropolis.

Gli eventi si svolgono in alcuni luoghi simbolici del comprensorio metropolitano:

  • Il parco della Pellerina (parco Carrara, ingresso corso Appio Claudio), polmone verde della città, sede del palco principale.
  • Spazio 211 (via Cigna 211), periferico come le identità che intende rappresentare, è un laboratorio. Si occupa abitualmente di musiche indipendenti che eludono le convenzioni e tendono a crearne di nuove. Perciò è sede naturale della sezione “off” di Traffic.
  • Murazzi del Po: il ventre notturno di Torino, sede ideale per la sezione di Traffic consacrata al nightclubbing. Il programma gravita intorno a The Beach, locale situato nella zona nord dei Murazzi (lungo Po lato nord).
  • Mole Antonelliana: sede del Museo Nazionale del Cinema (via Montebello 20).
  • Maison Musique: a Rivoli, non distante dal Castello (via Rosta 23): l’ex mattatoio trasformato struttura polifunzionale votata alla world music, al folk e alla canzone d’autore.

Gli spettacoli si svolgono in parziale simultaneità: inizio nel tardo pomeriggio (Mole), appuntamenti serali (Pellerina, Spazio 211, Maison Musique) ed epilogo notturno (Murazzi), in un arco di tempo di circa 8 ore, dalle 19 alle 3 del mattino.

L’ingresso a tutti gli spettacoli (concerti, performance, DJ set, incontri) è completamente gratuito (negli spazi al chiuso, fino a esaurimento dei posti disponibili).

Word Jockeys. Gli scrittori coi dischi

Aldo NoveNell’ambito di Traffic, la zona Word Jockeys. Gli scrittori coi dischi propone tre appuntamenti in cui le ore dedicate all’aperitivo saranno accompagnate dalle selezioni sonore di alcuni tra i più affermati giovani scrittori nazionali, mai come ora attenti alla musica. Se la storia della letteratura è punteggiata di riferimenti a personaggi, episodi e composizioni dell’universo musicale, da alcuni anni il legame tra scrittura e suono ha assunto i toni di una vera e propria simbiosi. Con impressionante continuità, i giovani autori citano figure del rock e suggeriscono canzoni da accompagnare alla lettura delle proprie opere. Non solo: spesso cercano, nella creazione di romanzi, racconti e poesie, suggestioni ritmiche e ambientali esplicitamente riconducibili alla musica digitale e al nightclubbing. I protagonisti saranno: Marco Bosonetto ed Emidio Clementi (giovedì 8), Isabella Santacroce e Tommaso Labranca (venerdì 9), Aldo Nove e Tiziano Scarpa (sabato 10). La location è la Mole Antonelliana, monumento simbolo di Torino, per ascoltare la musica proposta da scrittori in uno scenario cinematografico.

Traffic Torino Free Festival

Il programma e tutte le informazioni pratiche sui siti:
www.trafficfestival.com
www.torinocultura.it

Per informazioni: tel. 800.015.475 – Numero verde (Vetrina Torinocultura)

Traffic Free Card
Destinata agli spettatori provenienti da fuori provincia, la Traffic Free Card dà diritto, nei giorni del festival, all’accesso gratuito in alcuni dei principali musei cittadini e al libero utilizzo dei mezzi di trasporto (inclusa la navetta che collega la Pellerina ai Murazzi), oltre ad assicurare sconti negli esercizi convenzionati (l’elenco è disponibile sul sito del festival). Può essere richiesta compilando l’apposito modulo di iscrizione digitale (su www.trafficfestival.com) e ritirata durante la manifestazione al Punto Informazione nel Parco della Pellerina o alla Vetrina Torinocultura presso Atrium Città, in piazza Solferino.