Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Milano, Lombardia

Comparse in strada divi sul set

Tazio Secchiaroli - Fotografie 1953-1983

Archivio 2004

Data di pubblicazione: 8 July 2004

Dal 23 luglio al 19 settembre, lo Spazio Oberdan presenta una mostra di circa 150 immagini che ripercorrono la vita professionale del grande fotografo. Accanto ai più celebri, anche scatti mai usciti prima dall’Archivio Secchiaroli.

La mostra inizia con una presentazione di Tazio Secchiaroli (Roma 1925-1998) e del suo tempo – fotografie biografiche, riviste d’epoca sulle cui pagine furono pubblicati i suoi scoop, le sue macchine fotografiche – e ripercorre poi tutta la sua carriera.

Tazio Secchiaroli è stato uno dei maggiori fotografi italiani del XX Secolo e fu il precursore dell’odierna fotografia d’azione. Inizia a fotografare subito dopo la fine dell’ultima guerra e segue l’evolversi della vita italiana fino a tutti gli anni Settanta, da un punto di vista, però, assai particolare, quello del cinema.

Diventa un personaggio celebre inventando il mestiere di paparazzo. Le fotografie scattate in Via Veneto ritraggono divi come Anita Ekberg, Walter Chiari, Ava Gardner, Faruk d’Egitto, Aiché Nanà e tutti gli altri personaggi che animavano le notti romane. Fu Federico Fellini a notare il suo talento e lo invitò a Cinecittà per fotografare il set de La dolce vita, dando inizio a un’amicizia e una collaborazione che durarono per più di trent’anni.

Da allora, Secchiaroli fu sempre più apprezzato e richiesto come fotografo di special. Gli stessi attori che fuggivano in Via Veneto, ora ricercavano il suo obiettivo e Sofia Loren lo volle come fotografo personale per oltre vent’anni. Ritrasse Pier Paolo Pasolini sul set di Accattone e di Medea, Luchino Visconti a Milano mentre girava Rocco e i suoi fratelli, Michelangelo Antonioni sulla scena di Blow up; catturò con il suo sguardo ironico e curioso attori come Marlon Brando, Marcello Mastroianni, Claudia Cardinale, Liz Taylor, Peter Sellers, Clint Eastwood e tantissime altre star del cinema, insieme alle comparse che affollavano Cinecittà negli anni d’oro del cinema italiano, fra gli anni Sessanta e Settanta. Guardare oggi le fotografie di Tazio Secchiaroli è come rivedere un pezzo di storia italiana.

Comparse in strada divi sul set. Tazio Secchiaroli – Fotografie 1953-1983
Milano
Spazio Oberdan, viale V. Veneto 2
Dal 23 luglio al 19 settembre 2004.
Orari: tutti i giorni 10-19.30; martedì e giovedì fino alle 22; chiuso il lunedì.
Ingresso: intero € 6,20; ridotto € 4,10.
Info: tel. 02 77406300 / 6302.
www.provincia.milano.it/cultura