Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Milano, Lombardia

Dalle Olimpiadi del mito al mito dello sport

Da Olimpia ad Atene. 776 a.C. - 2004

Archivio 2004

Data di pubblicazione: 20 July 2004

Nell’anno delle Olimpiadi di Atene, il Museo Archeologico di Milano propone una mostra che racconta la storia dei giochi olimpici, dalle origini mitiche e religiose fino a oggi, e offre motivi di riflessione sulla sacralità dei giochi che, pur offrendo in premio solo una corona di alloro, avevano il potere di interrompere le guerre e garantire l’immunità a chi vi prendesse parte, anche solo come spettatore. Fino al 31 maggio 2005.

Si possono scoprire le origini mitiche dei giochi, mai del tutto comprese; apprendere quale era l’aspetto originario del santuario di Zeus Olimpio, in onore del quale si svolgevano le gare; fare la conoscenza dell’atleta, il protagonista dei giochi, raffigurato su una serie di vasi di produzione greca e magno greca durante gli allenamenti, in corsa o a riposo, mentre si deterge il sudore con lo strigile o mentre si unge i muscoli traendo l’olio dall’unguentario.

Ci sono anche versi di poeti che hanno reso i giochi immortali e testi dedicati alla figura dell’atleta nel corso del tempo, alle discipline olimpiche, alla diffusione dello sport nelle colonie greche dell’Italia Meridionale e poi nel mondo romano: un raro corredo di atleta di epoca romana rimasto integro è in mostra con tutti gli strumenti del mestiere – balsamari di vetro e bronzo, brocche di terracotta, una lucerna, due strigili e una preziosa hydria di bronzo (brocca per l’acqua), probabilmente un premio.

Nel corso del tempo i giochi olimpici perdono la sacralità delle origini e gli scrittori cominciano a denunciarne l’eccesivo professionismo e la corruzione. In epoca romana, la competizione sportiva diventa puro spettacolo e divertimento talvolta esasperato. Il vescovo di Milano Ambrogio suggerisce all’imperatore Teodosio di sospendere la manifestazione. Cosa che avviene nel 393 d.C.

La mostra si conclude con la rinascita del mito olimpico da parte di Pierre de Coubertin che, nel 1896, riporta i giochi ad Atene.

Da Olimpia ad Atene. 776 a.C. – 2004. Dalle Olimpiadi del mito al mito dello sport
Milano
Museo Archeologico, corso Magenta 15
Dal 23 giugno 2004 al 31 maggio 2005.
Orario: da martedì a domenica, dalle 9.00 alle 17.30. Sabato e lunedì chiuso.
Ingresso libero.
Info: tel. 02 804843 – museo.archeologico@comune.milano.it