Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Mantova, Lombardia

Tra Tiziano e Caravaggio

Natura e Maniera

Archivio 2004

Data di pubblicazione: 4 August 2004

DipintoI grandi pittori cinquecenteschi dell’Italia del Nord che raccolsero l’eredità del Giorgione sono i protagonosti della mostra in programma a Palazzo Te. Circa 130 opere di artisti fra cui Tiziano, Tintoretto, Paolo Veronese, Lorenzo Lotto, il Moretto, il Romanino, Dosso Dossi, i Bassano sono state selezionate in numerosi musei italiani e stranieri, chiese e collezioni private per dar vita a un percorso che include anche gli affreschi realizzati da Giulio Romano a Palazzo Te. Dal 5 settembre 2004 al 9 gennaio 2005.

L'eredità fondamentale che Giorgione ha lasciato ai pittori successivi sono la magica relazione tra figura e paesaggio e le sue invenzioni cromatiche. Eredità che, a contatto con i crescenti fermenti manieristici e con le inclinazioni personali di una copiosa generazione di nuovi talenti, sfociò, con la straordinaria personalità di Caravaggio, in una rappresentazione della realtà rivoluzionaria, capace di influenzare a sua volta la maniera del Centro Italia.

Questo è il tema della mostra. I tanti artisti che si incontrano in questo ricco percorso muovono infatti dalla lezione giorgionesca - in un intrecciarsi di Natura e Maniera, di attenzione al dettaglio reale e virtuosismo formale - di volta in volta interpretandola e personalizzandola ma senza mai prescinderne: vuoi seguendone le inquietudini i richiami emotivi resi con una composizione più movimentata originaria del Centro Italia, vuoi rileggendo il naturalismo diffuso nel Nord.

Un lavoro di ricerca attento e complesso, con nuove attribuzioni, puntuali letture interpretative e restauri ad hoc, dà modo di confrontare le esperienze e le differenti personalità che hanno prodotto nelle regioni della pianura padana del Cinquecento una civiltà artistica straordinaria. E di scoprire, accanto ai grandi del tempo, anche autori di eccellente valore e opere poco note o inedite, a causa della loro collocazione periferica.

Il percorso della mostra non è cronologico né geografico ma si sviluppa per affinità e rimandi in modo da intessere un dialogo fra opere e autori. E' Tiziano ad aprire l'eposizione con ben otto opere ed è il grande Caravaggio a chiuderla con un prestito sorprendente.

Le ceneri violette di Giorgione. Natura e Maniera. Tra Tiziano e Caravaggio
Mantova
Palazzo Te, viale Te 19.
Dal 5 settembre 2004 al 9 gennaio 2005.
Info: tel. 0376.369198, e-mail: segreteria@centropalazzote.it
www.centropalazzote.it