Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Cremona, Lombardia

Egitto, dalle piramidi ad Alessandro Magno

Archivio 2004

Data di pubblicazione: 18 August 2004

EgittoReperti archeologici selezionati da prestigiosi musei e da privati italiani, documentano lo sviluppo della cultura egiziana nei tre millenni della sua durata. L’intento è quello di valorizzare le oltre 90 collezioni presenti in Italia, spesso anche molto importanti, ma poco conosciute o inedite. In due sedi: al Museo civico Ala Ponzone e nelle Sale nobili di Palazzo Stanga, dal 25 settembre 2004 al 28 marzo 2005.

Lo sviluppo del percorso espositivo è cronologico, suddiviso nei periodi principali in cui si è articolata la storia egiziana – Predinastico e Antico Regno (3000-2134 a.C.); Primo Periodo Intermedio (2134-2040 a.C.) e Medio Regno (2040-1640 a.C.); Secondo Periodo Intermedio (1640-1532 a.C.); Nuovo Regno (1550-1070 a.C.); Epoca Tarda (1070-332 a.C.). Questo per rendere il più possibile evidente come, nell’apparente immutabilità della civiltà egiziana, si possano cogliere mutamenti anche notevoli.

EgittoA testimonianza del grande interesse verso l’antico Egitto fiorito in Italia a partire dal 1700, i materiali selezionati appartengono a collezioni italiane che rappresentano anche una buona sintesi delle diverse modalità di acquisizione dei reperti egizi: la collezione di Firenze (sconosciuta al grande pubblico) si deve in parte alla spedizione scientifica di Jean François Champollion e di Ippolito Rosellini e in parte all’impegno dell’egittologo Ernesto Schiaparelli, mentre quella di Napoli nasce dal confluire della raccolta dei Farnese, di quella del cardinale Stefano Borgia e di quella dell’avventuriero Giuseppe Picchianti; le collezioni del nord si sono per lo più formate grazie a donazioni di privati.

La sezione archeologica è affiancata dal percorso letterario che affronta da un lato la storia degli studi sull’Egittologia, con i grandi volumi illustrati di fine Settecento e inizio Ottocento, e dall’altro gli influssi dell’Egittomania sugli autori classici e moderni. I volumi provengono dalla ricchissima Biblioteca di Egittologia dell’Università degli Studi di Milano, che ha recentemente acquisito importanti fondi librari e archivistici.

Egitto, dalle piramidi ad Alessandro Magno
Cremona
Museo civico Ala Ponzone, via Ugolani Dati 4
Sale nobili di Palazzo Stanga, via Palestro 36
Dal 25 settembre 2004 al 28 marzo 2005.
Orari: dal martedì al sabato, ore 9-19; domenica e festivi, ore 10-19; chiuso il lunedì.
Ingresso: intero: € 6,00; ridotto: € 5,00; gratuito per bambini fino a 6 anni.
Prevendita online: www.charta.it
Info e prenotazioni: tel. 0372 31222.