Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Torino, Piemonte

Il ritratto nei capolavori del Museo di Belle Arti di Budapest

Da Raffaello a Goya

di Manuela Malaguti

Archivio 2004

Data di pubblicazione: 8 October 2004

durer

Dal Museo di Belle Arti di Budapest, che racchiude una delle più importanti collezioni di pittura del mondo, arrivano a Palazzo Bricherasio 82 opere scelte dalla Galleria degli Antichi Maestri, che conserva capolavori della pittura europea dal XII al XVIII secolo. Articolata sul tema del ritratto, l’esposizione propone opere di artistoi quali Raffaello, Durer, Rubens, Tiziano, Tintoretto, Veronese, Bellini, El Greco, Goya, Van Dyck e altri ancora, oltre a dipinti conservati finora nel deposito del Museo ed esposti a Torino per la prima volta dopo il restauro. Dal 1° ottobre 2004 al 23 gennaio 2005.

Dipanadosi nelle diverse sezioni - L'mmagine dell'individuo, Studi dal vero, I Sovrani, i nobili e i ritratti di corte, Le coppie, Ritratti di famiglia, Ritratti di bambini, Ideali di bellezza femminile, Il ritratto del committente, Ritratto ed allegoria, Autoritratti e ritratti d'artista, Rappresentanti di mestieri, Fra ritratto e pittura di genere - l'esposizione offre uno spaccato completo del genere del ritratto che, dopo il soggetto religioso, costituisce il tema più rappresentato nel corso della storia dell'arte.

Van Dick Ma, nella mostra torinese, il ritratto diviene anche un pretesto per scorrere attraverso la moda, i gusti, gli atteggiamenti delle diverse epoche e per approfondire l'analisi delle posizioni sociali e delle doti intellettuali e morali dei personaggi raffigurati.

Fra i capolavori in mostra, il Ritratto di giovane eseguito da Raffaello in età giovanile, uno dei più famosi capolavori del Museo ungherese; il Ritratto di uomo del Veronese; il Ritratto della signora Bermùdez, opera su tela di Francisco de Goya; un magnifico Studio di testa d'uomo di Rubens; il malinconico ritratto di Caterina Cornaro di Giovanni Bellini; due ritratti di Dogi, uno eseguito da Tiziano per Marcantonio Trevisani, eletto Doge di Venezia nel 1553 e l'altro realizzato dal Tintoretto per Pietro Loredan; e ancora il Ritratto di coppia sposata di Van Dyck.

Da Raffaello a Goya. Il ritratto nei capolavori del Museo di Belle Arti di Budapest
Torino
Palazzo Bricherasio, via Lagrange 20
Dal 1° ottobre 2004 al 23 gennaio 2005.
Orari: lunedì 14.30 - 19.30; da martedì a domenica: 9.30 - 19.30; apertura serale: giovedì e sabato fino alle 22.30.
Ingresso: intero € 7,00; ridotto € 5.00 (studenti fino a 26 anni, militari, over 65 anni).
Audioguide: singola € 3.00; doppia € 4.50.
Info: tel. 011.5711811 - Infoline tel. 011.5711888.
www.palazzobricherasio.it

Per i visitatori individuali è possibile preacquistare il biglietto attraverso la rete TicketOne (www.ticketone.it).