Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Città del Capo, Sud Africa

Fra due oceani

Kirstenbosch Allo stesso modo, non si può lasciare la città senza aver visitato quei Kirstenbosch Botanical Gardens, dai quali parte il sentiero per salire sulla montagna. Più che un giardino botanico è un grande parco che copre una superficie di 560 ettari, diviso in tante sezioni specializzate. Per l'appassionato di botanica è un'entusiasmante occasione per vedere raccolte insieme molte specie di piante, fra le quali alcune rarissime. Ma anche chi non ha interessi specialistici non può rimanere indifferente di fronte alla varietà di piante e fiori sapientemente accostate dai giardinieri. Soprattutto nei mesi primaverili e estivi (cioè da ottobre in avanti), quando tutte le piante sono fiorite, una mattina passata qui è una vera festa di colori e di profumi che vi restano negli occhi e nelle narici per giorni.

Più piccoli e raccolti, anche i Company Gardens, in pieno centro, sono una tappa obbligata. È qui, sul terreno ora occupato da questo tranquillo giardino con viali e laghetti ombreggiati da querce plurisecolari che nel lontano 1652 l'olandese Jan van Riebeck piantò la prima coltivazione di ortaggi destinati a rifornire le navi di passaggio. Riebeck era stato inviato alla punta sud dell'Africa dalla Compagnia delle Indie Orientali olandese, che per prima aveva intuito il valore strategico dell'impiantare lì una stazione di rifornimento che avrebbe grandemente facilitato le spedizioni per l'estremo oriente.

La Compagnia aveva dato a Riebeck istruzioni rigide: bisognava limitarsi a produrre quanto serviva alle navi, senza ingaggiare scambi commerciali con gli indigeni e, soprattutto, bisognava astenersi da qualsiasi espansione coloniale sul territorio. La Compagnia era un'impresa che cercava profitti, molto più facilmente ottenibili con i commerci di spezie, metalli preziosi e tessuti di lusso che con impegnative conquiste territoriali dall'esito incerto. Ma la regione del Capo, con il suo clima ideale e la fertilità del suo suolo era troppo attraente perché di lì a poco non iniziasse un flusso di immigrazione destinato a stravolgere le intenzioni originarie.



Vedi anche:

Guida Sud Africa

Ultimi articoli pubblicati: