Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Città del Capo, Sud Africa

Fra due oceani

Cape Point Presto le vicende della nuova colonia cominciarono a intrecciarsi strettamente con gli avvenimenti europei: i protestanti olandesi non potevano rifiutarsi di concedere rifugio agli ugonotti in fuga dalla Francia della Controriforma, vari gruppi dei quali furono sbarcati sulle coste del Capo e diedero un contributo fondamentale allo sviluppo dell'agricoltura e della viticoltura della regione. Erano tempi in cui le guerre si succedevano a ritmo serrato, con continui rovesciamenti di alleanze: al punto che diventava difficile per i coloni del Capo stabilire se le navi in avvicinamento fossero amiche o nemiche. Diventò così necessario disporre di una struttura difensiva in grado di resistere a improvvisi attacchi di artiglieria e, alla fine del 1600, fu costruito il Castello di Buona Speranza, che oggi è il più antico edificio del Sud Africa.

Pure costretta ad accettare un flusso coloniale su scala molto più vasta di quanto originariamente pianificato, la Compagnia delle Indie continuò a porre severi limiti alle attività dei coloni: per esempio, era proibito ridurre in schiavitù le popolazioni autoctone. Non certo per ragioni umanitarie, ma per indurre i coloni a comprare gli schiavi importati dall'Africa occidentale e, soprattutto, dall'Indonesia. È da questi schiavi provenienti dall'estremo oriente che si è sviluppata la comunità malese del Capo. Gran parte dei discendenti di quegli schiavi vivono nel Bo-Kaap, il Quartiere malese, una delle parti più affascinanti e più visitate della città, con le sue stradine strette, le moschee e le casette del primo Ottocento, molte delle quali sono oggi dipinte di colori fosforescenti.

Avendo resistito alla tentazione di precipitarsi al Capo dal quale la città prende il nome e la sua ragion d'essere, una volta visitato diligentemente tutto quello che c'è da vedere nulla più ci trattiene dal prendere una macchina e andare a osservare il punto dove si incontrano gli oceani.

Anche se ormai sappiamo che il punto più meridionale dell'Africa non è qui ma poco più a est, a Capo Agulhas, il fascino del capo di Buona Speranza rimane intatto: anche perché i paesaggi lungo la strada costiera che si snoda lungo la stretta penisola a sud di Cape Town sono emozionanti.



Vedi anche:

Guida Sud Africa

Ultimi articoli pubblicati: