Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Lindos, Grecia

Il gioiello di Rodi

Case di LindosIl merito della tranquillità di cui nonostante tutto si riesce ancora a godere a Lindos spetta in gran parte ai suoi vicoletti strettissimi, dove non è possibile il transito di alcun mezzo motorizzato. Autobus e macchine private provenienti da Rodi devono fermarsi alle soglie del villaggio. Nell'animatissima piazzetta dalla quale si diramano gli acciottolati che immettono nel cuore di Lindos, le casse di bibite per i bar, gli scatoloni di merci per le boutiques e le valigie dei turisti passano dai camion e dai bagagliai alle some degli asinelli, che sono ancora oggi il principale mezzo di trasporto all'interno del villaggio.

La vita a Lindos è vacanza pura. I giorni in cui questo era un sonnacchioso villaggio di pescatori sono tramontati da tempo. Ormai i circa mille abitanti vivono esclusivamente di turismo, e le stradine assomigliano a deliziosi corridoi di un centro commerciale con boutiques alla moda. Lo shopping e i lunghi aperitivi nella penombra delle osterie sono fra le attività più diffuse.

Ma qui siamo all'estremità del tratto più intensamente turistizzato della costa di Rodi. Proseguendo verso sud oltre il promontorio di Lindos, è ancora possibile trovare piccole baie e insenature con spiagge pressoché deserte, o al massimo frequentate da altri bagnanti in cerca di tranquillità che restano a rispettosa distanza gli uni dagli altri. Quelli che preferiscono le spiagge più animate sono altrove. Qui si nuota e ci si immerge nell'acqua trasparente ad ammirare da vicino i pesci.

Dopo una giornata di mare è inevitabile partecipare al rito collettivo del tramonto sull'acropoli. Dal basso l'acropoli non si vede. Occorre uscire dal villaggio e salire al castello. Superata la «porta del cielo» che immette all'interno delle mura, ci si trova di fronte ai bellisimi resti di epoca classica ed ellenistica.



Vedi anche:

Guida Grecia

Ultimi articoli pubblicati: