Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Milano, Lombardia

Opere della Fondazione Francesco Pellin

Renato Guttuso

di Manuela Malaguti

Archivio 2005

Data di pubblicazione: 31 January 2005

Dipinto Per la prima volta, si possono apprezzare a Milano tutti i 77 dipinti e 47 disegni di Guttuso (realizzati tra il 1931 e 1986) che hanno fatto parte della Collezione dell’industriale lombardo Francesco Pellin. La raccolta ricostruisce l’itinerario artistico, intellettuale e morale di Guttuso (Bagheria 1912 - Roma 1987), indubbiamente uno dei protagonisti della scena culturale italiana ed europea del XX secolo. Alla Fondazione Mazzotta, dal 27 gennaio al 6 marzo 2005.

Nasce da un incontro casuale, in un albergo di Ischia nel 1973, il profondo legame di amicizia di Francesco Pellin per Renato Guttuso. Amicizia che si trasforma in una sorta di innamoramento culturale esclusivistico, in un impegno collezionistico mirato divenuto quasi una missione.

DipintoE' così che si forma la più rilevante raccolta di opere pittoriche di Guttuso attualmente esistente, sia per la qualità delle opere, sia per l'ampiezza dell'arco cronologico di attività documentato, che può essere paragonata in Italia soltanto con la "Donazione Guttuso" fatta dal figlio alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna.

La collezione contiene opere imprescindibili per ripercorrere la vicenda creativa dell'artista nelle sue molteplici stagioni. In particolare è composta da memorabili "nature morte" degli anni Quaranta, da personaggi del "realismo sociale", e poi di quello "esistenziale" degli anni Cinquanta, fino ai grandi nudi degli anni estremi. E può vantare la presenza del dipinto di grandi dimensioni Spes contra spem, 1982, l'esito più intenso e felice della sua ultima sua stagione creativa.

In attesa di visitare a Torino la mostra Guttuso. Capolavori dai Musei (18 febbraio - 29 maggio), che apre la stagione 2005 di Palazzo Bricherasio, con 80 dipinti provenienti dai più importanti musei italiani e stranieri a rappresentare l'intero arco creativo dell'artista. Le due grandi mostre si completano a vicenda mettendo a confronto collezionismo privato e pubblico, e insieme costituiscono il maggior evento mai dedicato a Guttuso.

Renato Guttuso. Opere della Fondazione Francesco Pellin
Milano
Fondazione Antonio Mazzotta, Foro Buonaparte 50
Dal 27 gennaio al 6 marzo 2005.
Successivamente la mostra sarà al Chiostro del Bramante di Roma da metà marzo a metà giugno 2005.
Orario: 10-19.30, martedì e giovedì 10-22; chiusa tutti i lunedì feriali.
Ingresso: intero € 8,00; ridotto € 5,50/4,50.
Promozione incrociata per i visitatori di Fondazione Antonio Mazzotta e Palazzo Bricherasio: la Guttuso Card, un tagliandino da ritagliare pubblicato sui dépliants delle due mostre, permette l'entrata con biglietto ridotto nelle sedi delle due mostre (euro 5,50 anziché euro 8,00 alla Fondazione Antonio Mazzotta - euro 6,00 anzichè euro 7,00 a Palazzo Bricherasio).
Informazioni: tel. 02.878197, fax 02.8693046, informazioni@mazzotta.it