Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Venezia, Veneto

Al Museo Correr

Veronese. Miti, ritratti, allegorie

di Manuela Malaguti

Archivio 2005

Data di pubblicazione: 3 February 2005

Dipinto La mostra, allestita al primo piano del Museo Correr, propone trenta capolavori di Pietro Caliari (1532-1558), detto Veronese, uno dei più felici interpreti della scuola veneziana del ’500 accanto a Tiziano e Tintoretto. Si tratta di opere provenienti da collezioni e musei europei e americani, in molti casi mai esposte in tempi moderni in Italia, attraverso le quali indagare i caratteri peculiari del suo lavoro e la grande carica innovativa di questo artista che, con assoluta originalità, rappresenta in termini emblematici il carattere e la singolarità della Venezia del suo tempo. Una selezione di opere di carattere profano, dalle allegorie alle eroine bibliche, dai ritratti alle scene mitologiche, che sono un inno alla bellezza, al lato edonistico e mondano della vita dell’alta società. Dal 13 febbraio al 29 maggio 2005.

Dipinto Veronese contribuì in maniera fondamentale alla creazione e all'affermazione del mito di Venezia. In quel periodo l'élite della Serenissima procedette a un tentativo di rilancio ideologico di Venezia, vista come città perfetta, esempio di equilibrio istituzionale. Le sconfitte politiche e militari di inizio secolo avevano reso impossibile un recupero reale in termini economici. Allora si preferì giocare sul mito. Con la sua pittura votata alla più spettacolare celebrazione del potere, Veronese ne fornì la rappresentazione.

Si servì con libertà e spregiudicatezza lieve dell'allegoria - strumento principe, assieme al mito, per la pittura politica e celebrativa. Trattò con virtuosistica teatralità le scene mitologiche e amorose, già ricche di languore e sensualità e in più colme di velluti e damaschi, sete e piume, corazze e mantelli al vento, gioielli, argenti e porpora. Fornì agli esponenti della classe dirigente, che nei ritratti cercavano l'eternità, le più sorprendenti scenografie. Nelle sue opere Venezia risplende come una dea, è il luogo della ricchezza e del bello, lo stato perfetto ed eterno di una società elegante e sensuale.

Veronese. Miti, ritratti, allegorie
Venezia
Museo Correr, San Marco 52
Dal 13 febbraio al 29 maggio 2005.
Orario: 10/19, tutti i giorni.
Ingresso: intero € 9,00; ridotto € 6,50.
Info: tel. 041 2405211; call center 0415209070.