Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Ghemme (Novara), Piemonte

Innamorati e fagioli

Carnevale con Mordillo

di Manuela Malaguti

Archivio 2005

Data di pubblicazione: 4 February 2005

CarnevaleLo storico carnevale di Ghemme da un decennio si ispira ai grandi maestri del disegno, dell’illustrazione e del fumetto. Le ultime edizioni erano dedicate a Silver, ad Altan, a Jacovitti. Quest’anno è la volta di Mordillo: tema del Carnevale "le coppie", in omaggio a Una storia d’amore, il libro che l’illustratore argentino ha appena pubblicato. Ma è anche un viaggio nelle delizie della tavola, perché Ghemme è Città del Vino, del Miele, del Pane e sede dell’associazione italiana Borghi della Grappa. Domenica 6 febbraio 2005.

I festeggiamenti si aprono alle 11.00 con l'arrivo da Milano del treno storico che porta a Ghemme Mordillo. Poi, in piazza Castello, il sindaco e Re Barlan, la maschera del paese accolgono gli ospiti milanesi cui è riservata anche, sotto il tendone, la rassegna dei sapori del territorio: salumi tipici, riso, polenta, tome della Valsesia e gorgonzola del novarese, pane all'uva, miele, vini delle colline novaresi e altro ancora, e, se i più piccoli la desiderano, pizza.

Il raduno per la sfilata è in piazza Antonelli alle 14.45. Il corteo delle maschere di Mordillo raggiunge piazza Castello che sarà anche teatro della tradizionale fagiolata distribuita da Gruppo Rancieri di Ghemme.

Il Carnevale prosegue il Martedì Grasso (8 febbraio). Il pomeriggio, sotto il tendone, "Carnevale dei Bambini" con premi e animazioni. La sera, mentre il Gruppo Rancieri di Ghemme distribuisce vin brulée e cioccolata, tradizionale rogo del Barlan, con lettura del suo testamento. Finale in musica.