Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Milano, Lombardia

Pittore rivoluzionario del Seicento

Il Cerano

Archivio 2005

Data di pubblicazione: 17 February 2005

DipintoDal 24 febbraio al 5 giugno, Palazzo Reale dedica un’ampia antologica a Giovan Battista Crespi, detto il Cerano, indicato dal Testori come il «maggiore e più emblematico maestro lombardo dell’età di Federico Borromeo». La mostra comprende 60 dipinti, di cui 15 grandi pale d’altare, e 34 disegni espressione del trapasso internazionale dal Manierismo al Barocco.

Giovan Battista Crespi, detto il Cerano dal luogo della sua giovinezza e del suo presumibile esordio, nacque a Romagnano Sesia il 23 dicembre 1573. Con un linguaggio inedito egli tempra le estreme manifestazioni del manierismo internazionale con la ventata di realismo caravaggesco. Approda così a soluzioni formali di intensa carica espressiva che segnano l'avvio della felice stagione del Seicento Lombardo.

Fra le opere in mostra, le grandi pale d'altare, cinque grandi tempere, modello per gli altorilievi sui portali della facciata del Duomo, che raffigurano la Creazione di Eva e le Eroine bibliche, una grande tempera dedicata a San Carlo, e quadri a mezze figure, soprattutto di San Francesco, tipici della maturità del pittore. Inoltre, circa trenta disegni eseguiti con le tecniche più differenti testimoniano l'altissima qualità dell'opera del Cerano tra Manierismo e Barocco.

Il Cerano (1573-1632). Protagonista del Seicento lombardo
Milano
Palazzo Reale
Dal 24 febbraio al 5 giugno 2005.
Orari: martedì - domenica 9.30 - 20.00; giovedì 9.30 - 22.00; lunedì chiuso.
Ingresso: interi € 9,00; ridotti: € 6,00.
Info: tel. 02 30076229