Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Milano, Lombardia

La mostra-mercato del consumo critico e degli stili di vita sostenibili

Fa’ la cosa giusta! 2005

di Manuela Malaguti

Archivio 2005

Data di pubblicazione: 14 March 2005

CatalogoLa seconda edizione della manifestazione organizzata da "Terre di mezzo" è a Milano, dal 18 al 20 marzo, allo spazio SuperstudioPiù in via Tortona 27. Oltre 6 mila metri quadrati di esposizione, 15 settori espositivi, 200 stand di prodotti di qualità, servizi innovativi e progetti praticabili da tutti i cittadini nella vita quotidiana, nel rispetto dei diritti umani e dell’ambiente. Ma soprattutto piazza pubblica e incontro tra persone sui temi del consumo sostenibile e dell’economia solidale con 60 convegni, incontri, seminari e presentazioni a ciclo continuo. Fra le novità di quest’anno, la fiera vanta una sezione nazionale dedicata al turismo responsabile.

"Fa' la cosa giusta!" si rivolge ai cittadini interessati a cambiare i propri stili di vita e comportamenti di consumo in modo rispettoso dell'ambiente, dei lavoratori e del benessere collettivo e che credono che questo sia non solo sono possibile, ma essenziale per la costruzione di un mondo più giusto e vivibile.

L'edizione 2005 vede ampliati tutti i settori espositivi: dal commercio equo e solidale ai gruppi d'acquisto, dalla finanza etica al software libero, dai prodotti biologici ai progetti di enti locali per la sostenibilità, e ancora mobilità sostenibile, energie alternative, pace e partecipazione fino e alle cooperative e alle imprese sociali.

Tra le novità di quest'anno, la fiera vanta una sezione nazionale dedicata al turismo responsabile, con proposte di viaggio sostenibili per privati e scuole, in Italia e nel mondo. Un ampio spazio è dedicato ai media e alle case editrici che si occupano di economia solidale, di pace e di tematiche sociali. Inoltre la mostra di "design per la sostenibilità", esposizione di prodotti che coniugano l'estetica al rispetto dell'ambiente.

L'allestimento è progettato per un completo riutilizzo. Il ristorante e lo snack bar, curati da cooperative sociali, proporranno un menù speciale con prodotti biologici o del commercio equo e solidale e serviti con materiali riutilizzabili o biodegradabili.

La sezione nazionale dedicata a turismo e partecipazione

Secondo l'Organizzazione mondiale del turismo (Omt), nel 2002, sono stati oltre 700 milioni gli arrivi internazionali e 474 miliardi di dollari la cifra degli introiti internazionali. Realtà commerciale imponente, le cui conseguenze in termini di impatto ambientale, culturale, sociale ed economico non sono sempre positive per i paesi ospitanti: i flussi di viaggiatori possono essere devastanti, soprattutto nei paesi del Sud del mondo, dove la sottrazione di risorse e la perdita di tradizioni locali dovute all'invasione del turismo di massa non è nemmeno compensata da un'equa distribuzione del reddito generato, che resta in gran parte nelle tasche dei tour operator del Nord.

Le motivazioni alla base dei viaggi consapevoli sono in linea con i principi che ispirano la fiera: attenzione all'ambiente e alle culture locali, ma anche difesa dei diritti umani e rapporti commerciali più equi tra Nord e Sud del mondo. Per questo oltre 500 mq di stand e operatori turistici di tutt'Italia proporranno itinerari vacanze nel rispetto dell'ambiente e delle culture locali. Maggiore referente in fiera è l'Aitr (Associazione italiana turismo responsabile - www.aitr.org), composta da 50 organismi non profit che si occupano a diverso titolo di viaggi. Accanto ad Aitr, tante altre realtà piccole e grandi, in grado di offrire proposte di vacanze consapevoli e di coniugare il tempo libero con l'impegno per gli altri e per la natura.

I viaggi sostenibili garantiscono un "prezzo trasparente" che indica al turista come vengono spesi i suoi soldi. Particolare attenzione è data a un'equa distribuzione del reddito tra tour operator e Paese ospitante: i viaggi si prefiggono l'obiettivo di lasciare una buona quota del prezzo della vacanza presso il Paese di soggiorno, spesso finanziando progetti di sviluppo.

Fa' la cosa giusta!
Milano
Spazio SuperstudioPiù, via Tortona 27
Dal 18 al 20 marzo 2005.
Apertura fiera:
Venerdi 18, apertura per scuole e a inviti.
Apertura al pubblico: sabato e domenica ore 10-20.
Ingresso: € 3,00 (una copia di "Terre di mezzo") o € 9,00 con l'acquisto del catalogo.
Info: tel. 02 427453.
Tutto il programma su: www.falacosagiusta.org