Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Reggio Emilia, Emilia-Romagna

Il perenne retaggio dell’arte

Manolo Valdés

Archivio 2005

Data di pubblicazione: 12 April 2005

M. Vades,Jackie VI, 2004,olio su tela di jutaEra il 1965 quando l’Equipo Crónica, di cui faceva allora parte Manolo Valdés, tenne la prima personale nei Musei Civici di Reggio Emilia. A distanza di quarant’anni, Palazzo Magnani celebra il grande artista spagnolo, presentando, dal 3 aprile al 22 maggio, la sua prima antologica italiana, dal titolo "Il perenne retaggio dell’arte". La mostra, in Palazzo Magnani, ripercorre il cammino di Manolo Valdés dal 1982 a oggi, attraverso ventisei dipinti di grandi dimensioni, ventotto sculture e ventidue disegni, mentre nella sezione dedicata alla grafica, allestita nel Palazzo dei Principi di Correggio, saranno esposte quarantacinque incisioni, molte di grande formato.

M. Vades,Yvonne VII,2004,bronzo e ferroL'artista spagnolo, nato a Valencia nel 1942, è tra i più importanti pittori e scultori spagnoli contemporanei degli ultimi vent'anni. Nel 1964, con Joan A. Toledo e Rafael Solbes, costituisce il gruppo Equipo Crónica. Toledo esce dal gruppo, l'anno seguente, mentre Valdés e Solbes continuano la loro associazione, fino alla morte di Solbes, avvenuta nel 1981. Scioltosi il gruppo, esponente di punta della pop art spagnola, egli assume il proprio nome. Dal 1987 vive e lavora a New York. L'apprezzamento internazionale per l'opera di Valdés si è esteso negli ultimi anni: tra le esposizioni a lui dedicate non si può non citare l'antologica presentata dal Museo Guggenheim di Bilbao nell'autunno 2002.

"Quando Valdés all'inizio degli anni Ottanta, esordisce sulla scena dell'arte assumendo il suo proprio nome - sottolinea il curatore Sandro Parmiggiani - non può certo fare tabula rasa di un'esperienza, quella dell'Equipo Crónica, che lo ha visto impegnato per quasi vent'anni, e che rappresenta un contributo originale alla storia della pop art internazionale, ancora da cogliere pienamente nella sua reale portata. Al di là di questo dato, che mai può essere dimenticato, di fronte a ciò che Valdés è venuto facendo dopo avere dovuto chiudere l'esperienza di Equipo Crónica, possiamo agevolmente renderci conto che la sua opera sa tenere assieme una grande forza di innovazione e un forte radicamento nella tradizione".

Dopo Reggio Emilia, la mostra si trasferirà al Palazzo Pubblico, Magazzini del Sale, di Siena (dall'8 luglio al 21 agosto) e Valdés dipingerà il Palio dell'Assunta che sarà assegnato alla contrada vincitrice della corsa del 16 agosto. Successivamente la mostra si sposterà al Centre Cultural Fontana d'Or de la Fundació Caixa de Girona, in Spagna (dal 2 settembre al 9 ottobre).

Manolo Valdés. Il perenne retaggio dell'arte
Dal 3 aprile al 22 maggio 2005.

Reggio Emilia
Palazzo Magnani
Orari: 10.00-13.00 e 15.00-19.00; chiuso il lunedì (aperta lunedì 25 aprile e domenica 1° maggio).

Correggio (RE)
Palazzo dei Principi
Orari: martedì, giovedì, venerdì su prenotazione; mercoledì, sabato e domenica 10.00-13.00 e 15.00-19.00; chiuso il lunedì.

Ingresso: intero € 5,00; ridotto € 4,00.
Informazioni e prenotazioni: tel. 0522.454437; fax 0522.444436, info@palazzomagnani.it
www.palazzomagnani.it