Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Roma , Lazio

170 opere di cui 50 dedicate all’orrore di Abu Ghraib

L’indignazione di Botero

Archivio 2005

Data di pubblicazione: 14 June 2005

Fernando Botero, Il nunzio, 2004Dal 17 giugno al 25 settembre 2005, Botero torna a Roma dopo 15 anni. Per Palazzo Venezia, l’artista ha selezionato 170 opere mai esposte in precedenza a Roma: dipinti, disegni e sculture che raccontano gli esiti più recenti della sua poetica. Ma in mostra c’è anche un suo "grido di dolore": cinquanta opere nate dalla rabbia e dedicate all’orrore di Abu Ghraib. Un ciclo esposto a Palazzo Venezia in "prima mondiale" e, nella volontà dell’artista, destinato a girare il mondo.

F. Botero, Trittico Abu GhraibDa sempre Botero è attento alle vicende mondiali, sensibile alla violenza e all'ingiustizia. A partire da quelle della sua terra, la Colombia. Negli anni Novanta, durante un attentato nel centro di Bogotà nel quale rimasero uccise ventisette persone persino una delle sue statue fu distrutta.

Il tema della violenza non è dunque nuovo per l'artista. Ma le cinquanta opere dedicate alla violenza di Abu Ghraib, realizzate in un solo anno, sono divenute una delle serie cui il maestro è più legato. Per il suo valore di denuncia, la serie non sarà messa in vendita ma solo esposta nei più importanti musei del mondo. Botero ha rammentato che nessuno si sarebbe ricordato degli orrori di Guernica senza il capolavoro di Picasso.

F. Botero, Trittico Abu GhraibIspirandosi agli articoli del New Yorker sulla terribile vicenda, Botero ha creato grandi tele che trasudano indignazione per una ingiustizia senza ragione e giustificazione. In queste opere i tratti tradizionali della sua arte - i grandi campi di colore e i volumi che rendono prototipi i suoi protagonisti - si fondono con il dolore e la vergogna di una delle vicende più sconvolgenti degli ultimi anni.

Fernando Botero, Donna nel bagno, 2000Botero ha sviluppato un linguaggio autonomo figlio della tradizione latino-americana e della pittura europea. Accanto alle tele dedicate ad Abu Ghraib, la mostra propone i temi cari all'artista, le sue donne, i suoi ritratti, i paesaggi. Tutte opere che sono entrate nell'immaginario universale per la sintesi efficace di ironia, simpatia, tenerezza e lucidità che rappresenta la personalissima cifra di questo grande interprete dei nostri tempi.

"Buongiorno Botero" è un libro, realizzato da Enrica Corradini, pensato per presentare l'arte di Botero al sofisticato pubblico dei bambini. La pubblicazione sarà presentata in occasione della mostra.

Fernando Botero - Gli ultimi 15 anni
Roma
Palazzo Venezia
Dal 17 giugno al 25 settembre 2005.
Orario: 10 - 19; lunedì chiuso.
Ingresso: intero € 8,00; ridotto € 5,00.
Info e prenotazioni: tel. 06 32810, fax 06 32651329, www.ticketeria.it