Viaggi Magazine - vacanze offerte voli alberghi cartine guide foto mostre manifestazioni

Modena e provincia, Emilia-Romagna

Festival del Gusto

Balsamico e dintorni

Archivio 2005

Data di pubblicazione: 5 October 2005

Pigiatura del mostoIl Festival si apre a Spilamberto con il "Profumo del Mosto Balsamico". L’8 e 9 ottobre, tutti potranno osservare e conoscere i segreti della cottura del mosto per la produzione del Balsamico di Modena. Saranno presenti con i loro "paioli" e i loro "foconi" quindici Comunità. Si potrà visitare il Museo dell’Aceto Balsamico Tradizionale e l’Acetaia della Consorteria e, naturalmente, degustare prodotti tipici.

Dal 15 al 23 ottobre, a Modena, si tiene l'iniziativa "A scuola di Balsamico (…oggi cucino io)", corsi di cucina a pagamento per il pubblico per scoprire come fare esprimere al meglio l'Aceto balsamico tradizionale di Modena nelle ricette tipiche.

Una fra le iniziative che hanno avuto maggior successo nell'ultima edizione è la preparazione di fronte al pubblico di piatti tipici e creativi della gastronomia modenese da parte di chef di ristoranti appartenenti al Consorzio Modena a Tavola. Dal 17 al 22 ottobre, con "Una ricetta al giorno", l'esperimento si ripete nel mercato Liberty di via Albinelli. Il pubblico assiste, interviene e assaggia le ricette preparate scrupolosamente con ingredienti legati alla stagionalità e alla tipicità della produzione provinciale.

Il fine settimana conclusivo (22 e 23 ottobre) sarà quello più ricco di eventi. In piazza Matteotti ci sarà "Una Piazza da Gustare" dove, con un ticket di assaggio, tutti potranno gustare i borlenghi, lo zampone, i tortellini di Castelfranco Emilia e molte altre specialità della provincia modenese. In piazza Grande, invece, "I Mercatini del Gusto" ospiteranno i piccoli produttori del settore enogastronomico che proporranno i loro prodotti in degustazione e vendita: Parmigiano, Lambrusco, aceto balsamico tradizionale, prosciutto di Modena, ma anche castagne, funghi, frutti del sottobosco, patate di Montese, e ancora tortellini, crescentine, tigelle, borlenghi, ciacci, polenta, zampone, cotechino, bensone, soghi, saba, savor, confetture, distillati, miele e molte altre delizie.

Nel "Castello", in piazzetta delle Ova, i Consorzi proporranno la degustazione guidata delle quattro eccellenze modenesi: il Prosciutto di Modena, i Lambruschi Modenesi, l'Aceto Balsamico Tradizionale e il Parmigiano Reggiano. Sarà dedicata esclusivamente all'Aceto Balsamico di Modena l'"Oasi del Gusto", in piazza Mazzini.

Non mancheranno, presso il Caffè Concerto, i Laboratori del Gusto di Slow Food che, con la collaborazione delle Fattorie Didattiche, organizzerà anche laboratori per bambini in cui le eccellenze modenesi saranno spiegate ai più piccoli attraverso giochi e animazione.

Completano la kermesse tour guidati, mostre, convegni, tavole rotonde, artigianato e spettacoli.

Info: tel. 059 234.880
Il programma completo su: www.festivaldelgusto.it